sabato 31 dicembre 2016

10 cose che non sapevate del Capodanno




Il 2016 è ormai agli sgoccioli. Mentre tutti ci apprestiamo a celebrare l'anno che si chiude, abbiamo pensato di aiutarvi ad ingannare l'attesa con 10 fatti veramente interessanti che probabilmente non conoscevate sul Capodanno. Buona lettura e buon 2017!



1- Se state leggendo questo articolo poco dopo la pubblicazione siete ancora nel 2016, ma in molti luoghi del mondo è già arrivato il 2017, in Cina siamo già nel 2018. A Tonga, nelle Samoa ed a Kiribati (piccoli stati insulari nell'Oceano Pacifico) il nuovo anno è iniziato già da qualche ora, ma lo fanno solo per sentirsi diversi peggio degli inglesi che a Capodanno, per sentirsi diversi, mangiano con la mano sinistra e inseriscono il cibo direttamente nel retto. Progressivamente, il nuovo anno arriverà in tutta l'Oceania, l'Asia e poi arriverà finalmente in Europa. A Catanzaro invece siamo ancora nel 1987 ma secondo Umberto Veronesi loro vincono sulle lunghe distanze quindi pian piano ci recupereranno.



2 - Il primo luogo in assoluto nel quale arriva ogni anno nuovo sul pianeta sono le Isole della Linea, un gruppo di 11 atolli ed isole coralline nel mezzo del Pacifico facenti parte di Kiribati (solo 4 di questi sono abitati). Gli abitanti di quel luogo sono settantatre e festeggiano con un mega concerto sulla spiaggia dove ognuno porta qualcosa da bere e mangiare. Finché non arriva la Forestale a caccia via tutti. Maledetti sbirri!



3 - Le prime celebrazioni del nuovo anno delle quali si abbia notizia risalgono all'antica Mesopotamia, circa 2.000 anni prima di Cristo. Si narra di un mega bengala esploso durante la celebrazione. Il frastuono emesso dall'esplosivo – narra la leggenda – pare abbia svegliato gli dei dal sonno che stavano facendo e loro per ripicca mandarono pioggia, fulmini e tuoni allagando alcune popolazioni. Dal successivo anno venne proibito il rito del botto anche a favore dei numerosi gatti che in Mesopotania erano in percentuale 10 a 1 in confronto agli umani e se si fossero riuniti e organizzati avrebbero cacciato gli umani a zampate nel sedere. 


4 - Una delle più note celebrazioni del nuovo anno è quella di Times Square, a New York. La tradizione iniziò nel 1904, gentilmente offerta dal quotidiano New York Times. Il primo Capodanno con la tradizionale palla luminosa che cade lungo un'asta fu quello del 1907. In Italia un'usanza simile è offerta dal quotidiano Libero dove il direttore ogni anno rotola lungo un percorso in discesa colpendo dieci giornalisti vestiti da birilli. Lo strike è di buono auspicio.



5 - Gerald Paul Carr, William Pogue ed Edward G. Gibson sono stati i primi esseri umani a celebrare un Capodanno nello spazio: i tre astronauti statunitensi erano l'equipaggio della missione Skylab 4 e sono quindi rimasti in orbita tra il 16 novembre 1973 e l'8 febbraio 1974...  almeno così hanno detto loro. In realtà erano in un'hangar vicino borgo Piave a Latina dentro una di quelle navicelle spaziali che usano pure all'Edenlandia.



6 - Ogni giorno la Stazione Spaziale Internazionale compie 15,5 orbite della Terra, il che significa che in teoria anche loro hanno già abbondantemente festeggiato il nuovo anno. Ma vaglielo a dire. Manco a perderci tempo.



7 - In Norvegia nel cenone viene servito un budino di riso contenente una mandorla intera: secondo le credenze locali, chi se la ritrova nel piatto avrà un anno prospero, chi si romperà il dente mangiandolo avrà un anno così così, chi si soffocherà inghiottendolo metterà fine ad ogni problema.



8 - Una tradizione simile esiste in Grecia, dove una moneta viene nascosta all'interno di una Vassilopita, un dolce a base di mandorle detto anche "Torta di San Basilio". Anche in Francia esiste un dolce simile dove chi trova una moneta divente Re/Regina e può esaudire un desiderio... anche a Lisbona mi pare... e in Polonia. Insomma In Norvegia non hanno inventato un cazzo.



9 - In Germania la vigilia di Capodanno 2015 è stata la seconda festività con il maggior numero di furti d'auto di quell'anno. Fu superata soltanto dal Capodanno 2016, ossia il giorno successivo. Invece la prima settimana del 2016 viene ricordata in Italia come quella durante la quale sono state acquistate più automobili usate.



10 - Il primo mese dell'anno è gennaio, il cui nome deriva dal dio romano Giano, dotato di due facce: una guardava avanti e l'altra indietro, come fanno in tanti a Capodanno, tra sorrisi sinceri e facce come il culo.





Buona fine


domenica 25 dicembre 2016

10 segnali per capire se stai bevendo troppo durante le feste natalizie



1) Sei in metro che barcolli e un'ottantenne incinta ti cede il posto a sedere. E ti regala cinque euro in monete.

2) Durante la riunione di condominio continui a giocare al solitario utilizzando un mazzo di carte con le donnine nude. Ogni tanto urli: “Scopa!”

3) Subito dopo aver ricevuto l'ostia, sferri un pugno al prete, gli afferri il calice dalle mani e bevi il sangue di Cristo come un assetato nel deserto e inizia correre con il calice tra le mani. I fedeli ti assalgono come fosse una partita di Football americano.

4) Leggi “Fai bei sogni” di Massimo Gramellini e ti commuovi senza vergogna. Non contento vedi anche il film e pensi sia il giorno più bello della tua vita.

5) Hai un ritardo di dodici giorni, pensi di essere incinta, compri un test di gravidanza e solo vedendo il tuo pisello capisci di essere un uomo. Ciononostante risulti positiva.

6) Vai su Google per cercare la ricetta della torta alle mele, ma finisci con l'abbonarti a Netflix, Meetic e Wish.com.

7) Ti svegli, vai allo specchio e sei convinto di essere il sosia di Christian Slater. Allora pensi di uscire in skateboard per strada ma non percorri nemmeno tre metri. Passerai l'Epifania al Policlinico Gemelli.

8) Inizi a seguire con attenzione la vicenda dei due marò italiani arrestati in India. Ti batti per loro affinché il processo avvenga in Italia. Partecipi alla campagna di sensibilizzazione pro marò, in quanto l'incidente è avvenuto in acqua internazionali, benché le vittime siano di nazionalità indiana. Scrivi al Presidente della Repubblica Italiana una lettera per il rilascio dei due soldati. Organizzi un sit-in al quale partecipano oltre duemila persone. Poi ti fai esplodere un raudo il culo e finisci su “Malattie imbarazzanti”. Inoltre la sindaca Raggi ti multerà a seguito del divieto di esplosioni dei botti che ha emanato per i giorni che vanno dal 29 dicembre 2016 al primo gennaio 2017.

9) Ti prende bene e decidi di prepararti tre strisce di cocaina sulle chiappe. Poi ti prende male perché non riesci a capire come fare per tirarle.

10) Vedi la tua foto in una puntata di “Chi la visto”. Ti guardi intorno e capisci di non essere a casa tua. Ma con le mani legate e un quotidiano sulla pancia. 


.

domenica 11 settembre 2016

Depressione: riconoscerla da 13 sintomi



Quali sono i sintomi della depressione? Come si manifesta? Quando si può effettivamente parlare di depressione? Hai una pistola in casa? Vivi da solo? Hai pagato la bolletta della luce? Ti piacciono gli interrogativi della vita?

Cercare di fare chiarezza è d'obbligo, visti l'enorme carico di sofferenza emotiva che comporta per chi ne soffre (e per i suoi cari) e la tanta, troppa confusione che ancora circonda l'argomento.

Depressione: riconoscerla da 13 sintomi

Sentirsi stanchi, demotivati, tristi o frustrati è – ahinoi – una condizione normale, dicesi “cristianesimo” o “cattolicesimo”. A tutti può succedere di avere delle giornate no, anche il Papa ogni tanto bestemmia la madonna piangendo da solo sul cesso.

Perché si possa parlare di vera depressione è necessario fare un esame più completo del proprio stato d'animo, che miri a individuare la compresenza di almeno sei di questi tredici sintomi:

  1.     Sensazione costante di fatica. Decisione di dormire direttamente sul water così da cagare appena svegli senza muoversi. Nei casi più estremi decisione di dormire a letto e cagare sul materasso.
  2.     Aumento o diminuzione dell'appetito a seconda dello chef.
  3.     Disturbi del sonno (ipersonnia, insonnia o frequenti risvegli durante la notte per controllare se effettivamentente stavate dormendo. Una volta che avete visto che state dormendo farete di tutto per svegliarvi perchè almeno sarete in due a non dormire).
  4.     Sensi di colpa continui anche dopo un omicidio o uno stupro.
  5.     Pensieri di morte, di suicidio e di Gratta e vinci.
  6.     Le risatine finte di Casa Vianello non fanno più effetto su di voi.
  7.     Tristezza persistente, ansia e sensazione di vuoto come una scatola di fagioli piena di scoregge.
  8.     Disperazione, visione totalmente pessimistica della vita e innaturale voglia di votare il Movimento cinque stelle.
  9.     Perdita d’interesse o piacere in attività che prima davano soddisfazione, compreso il sesso con bambini decapitati.
  10.     Sensazione di essere "rallentati" come l'uomo bionico quando corre velocissimo.
  11.     Difficoltà a prendere decisioni tipo quale programma tv vedere la sera tra le tante scelte libere che ti offrono.
  12.     Numero eccessivo di nei sul corpo. Oltre i trenta soffrite di depressione e ognuno di loro può contagiare gli altri.
  13.     Senso di fastidio se vi ficcate un dito nel culo.

Guarire dalla depressione si può, basta (ri)conoscerla e affrontarla con l'aiuto di un bravo medico, un toy boy, delle puttane e tanti oggetti vibranti.

sabato 10 settembre 2016

Massimo Boldi sarà il protagonista di “Loro”. Il nuovo lungometraggio di Paolo Sorrentino.



In un ruolo drammatico lo avevamo già visto in “Festival” di Pupi Avati, ma diretto da un premio Oscar mai. Massimo Boldi sarà il protagonista di “Loro”, pellicola che Paolo Sorrentino sta scrivendo basandosi sulla vita di Silvio Berlusconi. Così come Toni Servillo per Andreotti l'aspetto fisico sarà fondamentale per il regista che aspira sempre più a un cinema di sguardi, pelle, silenzi, sudore e pochi dialoghi. Dopo Carlo Verdone in “La grande bellezza” forse anche la maschera comica di Boldi verrà osannata dalla critica e dal pubblico, visto che l'unico esperimento (seppur riuscito) di Avati non ha avuto il meritato successo al botteghino.

Il premio oscar racconterà l’ascesa dell’imprenditore Berlusconi e i vent’anni di politica italiana. Tale rivelazione proviene direttamente dalla Mostra del Cinema di Venezia. Dopo aver presentato la serie The Young Pope, Sorrentino dovrebbe cominciare a girare il film nell'autunno 2017. Probabilmente l’intenzione è di raccontare Berlusconi e i dettagli della sua vita. Loro non è il primo film dedicato ad un politico italiano. E’ inevitabile che il pensiero vada ad un altro capolavoro di Sorrentino: Il Divo. Film che ritrae il senatore a vita Giulio Andreotti e il mediometraggio Croce di sabbia ispirato all'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Come combattere il colesterolo senza armi da fuoco


Dici colesterolo e il pensiero corre subito al polistirolo e il polistirolo è qualcosa di negativo caccapupù per la salute, quella del cuore in particolare. Eppure non è tutto così semplice: il colesterolo è una sostanza fondamentale per il nostro organismo perché è necessaria al funzionamento del sistema nervoso. Quindi, perché i medici rompono così tanto se c’è troppo colesterolo nel nostro corpo? Perché la sua presenza nel sangue in quantità eccessive è considerata un pericolo per la salute. Non a caso si parla di colesterolo buono, di colesterolo cattivo e colesterolo brutto: solo quello cattivo va tenuto sotto controllo perché realmente pericoloso per il nostro apparato cardiovascolare. Quello buorno è buono e quello brutto è solo brutto ma non è detto che chi è brutto sia anche cattivo, infatti come insegna il professor Leone Sergio dell'Università di Roma c'è il Buono, il brutto e il cattivo. Solitamente il cattivo ha le sembianze di Lee Van Cleef.

Le cause del colesterolo troppo alto
Alla formazione dell’ipercolesterolemia (livelli troppo alti di colesterolo) contribuiscono, oltre ai fattori genetici, tre elementi importanti:
  • un’alimentazione troppo ricca di animali (maiali, tori, cani, topi, lombrichi, tartarughe, trichechi etc. etc.)
  • scarsa attività fisica del fisico
Indi per cui, se la vostra vita è addentare cani da seduti, beh c’è poco da fare: Morirete entro il prossimo inverno a causa del congelamento del grasso che avrete accumulato nel sangue. 
 
Che cosa si intende per colesterolo alto
Quando il colesterolo è troppo alto va combattuto senza pietà. Innanzitutto dovrete levargli i tacchi. Già questo ridurrà la sua statura. Se anche senza tacchi è ancora troppo alto, salite voi su una scala ed il gioco è fatto. Quando il colestero è altissimo spesso fuoriscirà dal vostro cranio e avrete la sensazione che qualcuno vi stia osservando dall'alto. Non è Dio, è il colestero alto. 


Quando si deve ricorrere ai farmaci
I farmaci anticolesterolo per eccellenza sono lsd e mdma: provocano un rapido abbassamento del colesterolo e un aumento dell’Hdl. In alcuni casi vi spunterà anche un secondo testicolo, nel caso ne abbiate uno solo, altrimenti arriverete a tre, collegati ai precedenti tramite una porticina di legno. Se siete delle donne non avrete nessun testicolo ma un piccolo filetto che se lo tirate vi fa muovere le gambe e le braccia in alto. La dose viene modificata in base ai risultati delle analisi di controllo da fare ogni sei giorni; ma anche se il colesterolo si abbassa, la terapia dovrà andare avanti perché se smetterete coi farmaci potreste avere le tipiche crisi d’astinenza da eroina e i forte desiderio di partecipare a Italia's got talent per vedere assistere a una standig ovation simulata in vostro onore.

Prevenire il colesterolo con gli stili di vita corretti
Il colesterolo cala anche con un’attività fisica leggera, basta che sia costanti. Salite le scale di casa o dell’ufficio a piedi, rapinate locali al fine di incrementare sudore e adrenalina, parcheggiate l’auto lontano quando andate a fare shopping. L’ideale? Almeno un’ora di movimento, tre volte la settimana. In alternativa fatevi una sana chiavata ogni giorno. Se siete uomo evitate la
smorzacandela dove state fermi sul letto e fa tutto lei. Se siete donna evitate la pecorina per lo stesso motivo. Posizione ideale: la forbice.
Il meglio di tutto sarebbe andare a fare una passeggiata per fratte ed infrattarvi con qualcuno e se il vostro partner non vuole, mostrategli una ricetta del medico che vi obbliga a farlo. Lui capirà-

Combattere il colesterolo a tavola
L’alimentazione può fare moltissimo per tenere sotto controllo il colesterolo. A tavola privilegiate anzitutto i
metodi di cottura più sani: al vapore, al cartoccio e nella pentola a pressione (ma senza condimenti). Quindi vanno bene i ravioli al vapore, ma non gli involtini primavera. Un’alimentazione sana basata sulla dieta mediterranea può far calare il colesterolo anche del 15%. Quali alimenti prediligere? Al primo posto c’è senza dubbio il pesce azzurro; quindi le carni bianche, le verdure verdi, le arance arancioni e le mele rosse. Tanto alla fine diventerà sempre tutto marrone.


Ciao ciao

mercoledì 20 luglio 2016

Parigi: la terra che ogni volta che ci vengo, non so voi, ma a me sembra di stare in Francia.

 
Parigi

In quest'epoca di bombe, kamikaze, europei persi e paura del futuro anteriore, mi sento di difendere e parlarvi di una nazione che mi sta a cuore: la Francia. Antipatica, nazionalista, guerrafondaia ma che tante curiosità possiede al suo interno. Ve ne elenco alcune così che anche voi possiate apprezzarla e prendere il prossimo volo low cost a 29,00 euro andata e ritorno (forse).

Parigi: la terra delle baguettes e del formaggio che puzza, la terra del gobbo di Notre-Dame e del sorcio Ratatouille che cucina nei ristoranti. Parigi: la terra che ogni volta che ci vengo, non so voi, ma a me sembra di stare in Francia.

- A Parigi si deve dire sempre bonjour, pure se sono le tre del mattino, altrimenti non vi considerano come esseri umani viventi.
- Se sputi dalla Torre Eiffel e ti beccano ti strofinano la lingua con una spugna da bagno fino a disintegrarti le papille gustative.
- Per aprire i portoni delle abitazioni devi digitare dei codici segreti al citofono. Questi codici cambiano di giorno in giorno e si scoprono risolvendo equazioni algebriche a triplice mandata dall’interno.
- A Parigi ogni sei mesi lo stato impone una nuova moda. Per legge.
- Nei locali di tendenza di Parigi si balla il Tuca-Tuca seduti sulle sedie.
- Le casse veloci al supermercato di Parigi hanno il limite di 10 pezzi ma ogni prodotto deve avere un collegamento mentale e logico che li unisca.
- Per far colpo sulle ragazze francesi basta dir loro che hai il bidet in casa.
- Nei quartieri malfamati di Parigi i rapinatori ti dicono per favore e grazie. Inoltre la siringa non ha l’ago.
- Il formaggio Galbanino a Parigi è disprezzato e chiamato lo stronzo del gigante bianco.
- I segni della crisi sono evidenti anche a Parigi: i clochard hanno eliminato la colazione al bar.
- 40 mq a Parigi equivalgono a 60 mq di Bangkok.
- Se durante un concerto in un club alcuni clienti parlano e disturbano l’esecuzione del cantante il pubblico pagante si rivolta contro di loro, scaglia bottiglie e crea barricate con i tavoli del locale, fino all’eliminazione fisica del nemico.
- A Parigi se parli italiano perfetto ti guardano con pietà e alle volte ti danno pure degli spiccioli in mano. In tre giorni ho racimolato 15,40 euro.
- Se non conosci il francese, quando ti trovi in un locale a Parigi non ci capisci un cazzo. Dopo circa dieci minuti entri in uno stato di alterazione sensoriale e ti rendi conto che la gente non parla il francese ma il puteolano stretto.
- La Torre Eiffel è stata fatta col meccano.


lunedì 20 giugno 2016

Black Mirror Stagione 3. Annunciate le trame della terza serie




Black Mirror è una serie televisiva britannica, ideata e prodotta da Charlie Brocker dove scenari e personaggi sono diversi per ogni episodio. La fiction muove grandi critiche alle nuove tecnologie e il titolo si riferisce al freddo schermo nero di ogni televisore, monitor o smartphone. Dopo le prime due serie (6 episodi in totale) e la storia natalizia del 2014, il colosso Netflyx si appresta a produrre e trasmettere sei nuovi episodi. Inizialmente ne erano previsti dieci ma il risultato finale non ha convinto la rete che ha optato per “farne fuori” quattro. Ma immaginiamo già tutti che verranno diffusi successivamente per il mercato home video. Finalmente sono state rese note alla stampa le trame degli episodi che vedremo nel 2017:

Il gioco del telefono
In un passato alternativo, esattamente nell'anno 1983, le compagnie telefoniche hanno il potere totale sulla vita degli uomini. Ma un gruppo di ribelli che comunica tra loro con bicchieri di plastica uniti da fili tenterà di rivoltare il sistema dall'interno facendosi assumere nella ditta di telefonia fissa.

Castelli in aria
Betty è l'ultima donna sul pianeta terra e come tale viene venerata e idolatrata dagli uomini. Decide, sotto consiglio di un suo amico virtuale Terence, di buttarsi in politica diventando la dittatrice Betty Prima. A seguito di un attentato viene tenuta al riparo in un castello di vetro antiproiettile. All'interno della sua reggia comanderà il mondo attraverso internet emanando leggi e scegliendo i suoi amanti tramite Badoo. Ma un giorno rimarrà incinta e dovrà vedersela con la gelosia virtuale del suo vecchio amico Terence.

Stepchild adoption
Paul s'innamora del suo smartphone e cerca di fecondarlo in ogni modo ma lo rompe e i tecnici dell'assistenza Nokia, ritrovando tracce di sperma nell'apparecchio, lo guardano strano e gli ridanno il telefono un po' schifati. Paul cade in depressione per tre mesi fino a che non esce il modello nuovo con una porta usb più grande.


Lo specchio nero
Nel 2011 un canale televisivo inglese sconvolge la solita programmazione con una fiction che muove grandi critiche alle nuove tecnologie. La serie tv si chiama “Lo specchio nero” e narra di un ragazzo di colore che viene pagato dal sistema per intrattenere gli ascoltatori denunciando gli sbagli e le ingiustizie del sistema stesso, facendo perdere l'effetto sovversivo delle sue invettive. Successivamente, dopo due stagioni esaltanti, la serie “Lo specchio nero” viene acquistata e prodotta da una grande multinazionale dell'intrattenimento televisivo, così da poter controllare la nuova serie che è ormai fonte di guadagno e nuovi adepti.
 
MicioMao

Nel 2231 i gatti avranno imparato ad usare i social network e inondano la rete di filmati e foto di bambini buffi che giocano e mangiano in maniera strana. MicioMao, un comico con tendenze oligarchiche, decide di utilizzare la rete per fondare un partito che dice di non essere un partito, che propone servizi pubblici senza pagare tasse e che dice di non essere né repubblicano né monarchico. Questi ossimori continui causano un tilt negli elettori che lo voteranno in massa rendendo MicioMao il primo gatto al comando del paese.

Né carne né pesce
Durante la guerra civile tra vegani e carnivori, l'esercito dei carnivori in evidente difficoltà adotta la soluzione estrema pagando abitanti del terzo mondo affamato per partecipare alla causa. Ma qualcosa va storto e lentamente il popolo del terzo mondo si rende conto che stanno meglio mangiando fave, carciofi e insalatine.



Romanzo a puntate
Allen trascrive mentalmente i suoi libri preferiti in una memoria interna impiantata nel naso. Per fare questo deve chiudere gli occhi e alienarsi dal reale durante il trasferimento. Una sera, dopo aver trascritto un giallo di Agata Christie, si risveglia in casa senza mutandine e con la casa completamente senza mobili tranne il letto dove ci hanno fatto la cacca sul materasso. Allen allora si fa venire il raffreddore elettronico per formattare la sua memoria interna e maledice gli scrittori diventando una serial killer di letterati. Per paura degli omicidi che si stanno espandendo a macchia d'olio nessuno più scrive romanzi e il paese torna a leggere i libri. Allen viene allora assoldata e protetta dal colosso editoriale Kaufman – che aveva individuato nella donna la serial killer – per continuare la sua opera omicida ad esclusione degli autori della stessa Kaufman.

La serie andrà in onda in lingua originale sottotitolata da settembre 2017 su Netflyx. Da gennaio 2018 in chiaro doppiata in italiana.

.

mercoledì 15 giugno 2016

Crozza stupisce il suo pubblico



Sono stati presentati oggi i palinsesti di Discoveri Channel per l'autunno. Per quanto riguarda il canale Nove, la novità principale è sicuramente l'arrivo del comico Maurizio Crozza, che sarà il volto dell'azienda dall'1 gennaio 2017 insieme ad una ritrovata Carmen Russo in versione spagnoleggiante: a loro sarà affidato uno show in prima serata, ma non è stato annunciato nessun ulteriore dettaglio se non l'imitazione di Razzi e Renzi che vanno fortissimo. 

Ci saranno poi alcuni nuovi format, come 'Top Chef', talent culinario innovativo dove 4 chef texani dovranno cercare il loro erede tra 15 concorrenti vitnamiti, e 'Ninja Warriors', l'adventure game a colpi di spade, pistole vere e bacchette cinesi. Il palinsesto ospiterà anche fiction 'inusuali' come quella di Fabio Volo, girata a New York con importanti guest star (tra queste Roberto Saviano che per la prima volta dopo anni verrà intervistato nei vicoli di Scampia senza scorta per far capire che Napoli è bella ma se si sta lontano da Napoli è meglio infatti sta a New York e Scampia è stata ricostruita da alcuni italoamericani volenterosi).

Max Giusti condurrà 'Boom!', un format tradizionale che, in Spagna, ha avuto gli ascolti più alti di sempre nell'ambito dei quiz e che vede due squadre contrapposte inseguite da tori veri che corrono per lo studio distruggendo tutto e cacando sui cavi delle telecamere.
Ancora chef: lo 'stellato' Antonino Cannavacciuolo si cimenterà invece nella lotta cinese del sumo. Per tre mesi le telecamere seguiranno lo chef nel suo percorso di allenamento fino all'incontro con il maestro Banzuke che verrà sconfitto miseramente da uno dei famosi paccheri di Cannavacciulo.
Giancarlo Giannini, appassionato di invenzioni, ne 'Lo spettacolo della scienza' porterà il pubblico alla scoperta di invenzioni scientifiche tipo come fate a vedere il programma che state vedendo, come mai il corpo di un morto si decompone e come mai alcuni geni di attori superbi non si tramandano ai figli. La voce di Roberto Saviano sarà la protagonista di “Stragi e proiettili vaganti” cartone animato dove il noto giornalista presta la sua voce a Squizzy, un simpatico topino che dalle fogne delle città italiane scopre i mandanti di vari omicidi mafiosi, mentre Pablo Trincia e Valentina Petrini saranno protagonisti di 'Cacciatori', una serie di toccanti inchieste sul lavoro di uno che come lavoro fa quello che manda via i tori dalle case.

Per quanto riguarda Real Time, con grande orgoglio dei dirigenti è in arrivo 'Ammmore senza fine', prima docu-musical-soap della tv italiana, che farà seguire il cantante neomelodico Gianni Stellino nell'organizzazione del suo matrimonio, il tutto con l'appoggio della criminalità organizzata. Confermati 'Ma come cazzo ti vesti?!' con Carla Gozzi ed Enzo Miccio, che festeggia i 10 anni di messa in onda ma sappiamo tutti che l'età di un programma tv è come quella dei cani.

Su DMax è in arrivo per fine anno il nuovo format “Mangia bendato e scopri quale torta contiene le caccole di mio nipote” e il nuovo quiz tutto italiano “Soffriamo in silenzio” dove dieci concorrenti dovranno sopportare le angherie di un prepotente senza reagire e chi riesce a dargli il voto alle elezioni vince sessantamila euro in gettoni d'oro.
Su Focus andranno in onda sei puntate di 'Hitler, un gentile omino coi baffi', sulla figura del dittatore messa a confronto con Shirley Temple, e poi 'Great Barrier reef', reportage sulla Grande Barriera Corallina australiana che per l'occasione verrà distrutta con dei missili sovietici in slow motion.
Tra le novità di Giallo, arriva la serie '10 piccoli indiani nani di sei anni che di conseguenza sono ancora più piccoli', basata sul crime novel di Agatha Christie, e il debutto del poliziesco tedesco 'Josy Clicky', con protagonista una donna detective che tortura i sospettati leggendo articoli de Il giornale. Continua anche la programmazione di Real Giallo, che racconta storie vere attraverso ricostruzioni e interviste: tra i titoli, 'I Am Homicide' dove viene intervistato un killer e “I am died” dove si tenta d'intervistare la vittima con scarsi risultati.

Buona visione con la vostra scelta libera. 
Se vabbè. Qua con la scusa della libertà ognuno fa quel cazzo che gli pare. 
.


domenica 5 giugno 2016

MALATTIE MISTERIOSE - Puntate dal 6 all'11 giugno



Questo programma cerca di fare luce sulle malattie misteriose che rimangono senza diagnosi o sono diagnosticate erroneamente o comunque all'ultimo minuto giusto in tempo.

Lunedi ore 00:50
La febbre misteriosa. Connor, 5 anni, non riesce a guarire da una febbre misteriosa di cui i dottori non sanno individuare le cause. Per fortuna trovano la soluzione truccando il termometro così da far segnare sempre 37.1 che comunque con un paio di aspirine al massimo ti passa tutto.

Martedi ore 00:50
Consanguinei. I medici cercano di capire il motivo per cui una donna soffre di dolori articolari, afte, lesioni cutanee e ai testicoli dopo aver accusato disturbi alla vista. Per fortuna capiscono che il tutto è dovuto alla lettura del libro di Lilli Gruber e quindi obbligano la donna a bruciare il volume.

Mercoledì ore 00:50
Piastrelle solidificate. Adam deve lottare per la vita quando un eccesso di fluido inizia a ricoprire i suoi organi. Per fortuna i medici capiscono che si tratta di olio extravergine che gli stava colando da una bottiglia aperta posizionata male sul ripostiglio.

Giovedì ore 00:50
Sete inestinguibile. Alla nascita Kylie fatica a respirare ma i medici non sono sicuri di poter trovare una cura. Michael lotta per la vita quando un mal di gola diventa qualcosa di molto più serio trasformandosi in un elicottero radiocomandato.

Venerdì ore 01:20
Dieta letale. Ellayna nasce affetta da deformità e il padre teme che non avrà mai una vita normale. Ma Ellayana si dice contenta del suo lavoro come divano.


.

mercoledì 25 maggio 2016

LA GRANDE BELLEZZA (versione integrale)



Come ormai tutti sanno dal 27 al 29 giugno, per la gioia dei più piccoli, tornerà nelle sale il capolavoro di Paolo Sorrentino “La grande bellezza” in versione estesa, con 30 minuti di scene inedite di cui tutti noi sentivamo il bisogno.

ATTENZIONE CONTIENE SPOILER


SCENA del dopo cena a casa di Jep Gambardella
E' mercoledì sera in casa di Jep Gambardella e invece del solito trenino alcolico il gruppo di amici decide di vedere una puntata di Chi la visto. Segue discussione sul fatto che loro non hanno la televisione e se anche ce l'hanno non la vedono. Anche Jep dice di non avere la televisione ma Carlo Buccirosso gli fa notare che siamo a casa sua e stanno vedendo Chi la visto in televisione. Jep risponde: “Nun da retta... è catodica”. La scena di conclude con risate sul fatto che Jep Gambardella ha il nome simile a Milena Jole Gabanelli di Report (che però non conoscono perché non vedono la televisione). Fine scena.

SCENA di sesso tra Romano e la sua amica
Sulla scalinata di piazza di Spagna, Romano (Carlo Verdone) infila le dita tra le cosce della sua amica e sente che tiene il puparuolo. Allora alza gli occhi al cielo ed esclama: “In che senso?!”. Fine scena.

SCENA del conte e della contessa Colonna
Oltre a presenziare a cene eleganti, i conti Colonna si prestano anche per altri lavori. In questa scena si fanno frustare da un bambino indiano ricchissimo che alla fine usa il conte come pony per farsi una passeggiata in giardino. La scena finisce con il viso triste della vecchia contessa che guarda verso lo spettatore come a dire: “Che dobbiamo fare per campare” e poi mette una carota in bocca al marito. Fine scena.

SCENA del vecchio regista rincoglionito
Jep Gambardella va a fare un'intervista ad un anziano regista che gli svela il vero senso della vita: quando il semaforo è rosso devi fermarti, quando è verde cammini. Arancione: mezzo e mezzo. Allora Jep Gambardella gli risponde con Metti la cera, leva la cera e l'anziano regista inizia a cantare il pezzo di Momo che fa Apri fondanela, chiudi fondanela. E Jep si fa serio serio e muove un po' il sopracciglio. Fine scena.

SCENA della santa
Durante la cena con la Santa bellebbuono si sente un pireto. Carlo Buccirosso si prende la colpa ma è stata la vecchia e lo sanno tutti, ma fanno finta di niente. Poi però Sabrina Ferilli sbrocca e dice: “Eh no!” ma Jep la placa con uno dei suoi sguardi profondi. Fine scena.

SCENA della camminata
Jep Gambardella cammina sul lungotevere per ventisei minuti. Al dodicesimo minuto passa un fenicottero che chiede l'ora. Jep risponde: “Non tengo l'orologio... il tempo non esiste” ma un corridore di passaggio urla: “See 'sto cazzo! So' quasi le sette”. Fine scena. 

martedì 17 maggio 2016

Intervista su Deliradio.it

Martedì scorso ho presentato il mio libro "L'interpretazione dei sogni di Freud Astaire" (Gorilla Sapiens Edizioni) all'interno di PopCorner a Deliradio.it. Se vi siete persi la chiaccherata e avete una mezz'oretta libera ecco dove potete riascoltare la puntata. Grazie ancora a Lavinia Marnetto per avermi invitato.




sabato 30 aprile 2016

L'interpretazione dei sogni di Freud Astaire

Sono arrivate le copie del libro "L'interpretazione dei sogni di Freud Astaire" scritto da me medesimo e pubblicato dalla Gorilla Sapiens Edizioni.

Per ora potete acquistarle dal sito http://www.gorillasapiensedizioni.com/ senza pagare la spedizione. Dal 12 maggio in tutte le più meglio librerie. 



mercoledì 20 gennaio 2016

MALATTIE IMBARAZZANTI



Nella puntata di oggi, Cristine, 23 anni di Boston ha la lingua nera dopo che mangia le rotelle di liquirizia. Il medici di malattie imbarazzanti le consigliano di recidere l'organo così da evitare questo insolito problema.

A Terry del Nebrasca le puzza la fica. Questa malattia è frequente anche negli uomini ma solo perchè non si lavano. La dottoressa Pixie McKenna consiglia a Terry l'inserimento durante il sonno di un dito di cadavere nella vagina, così da rendere più piacevole la fragranza della barbaciccia.

Scott di Parkinson soffre di eiaculazione precoce. La dottoressa Jones attenua il problema del povero malcapitato indicando come rimedio la visione di foto del presidente italiano Mattarella durante l'atto amoroso. Scott felice ringrazia la dottoressa con una stretta di mano e se ne viene nelle mutande.

Jerry di Afragola, in provincia di Toronto, ha il singolare difetto dei piedi palmati al posto del pene. Solo la chirurgia estetica potrà salvare Jerry da questo problema, con immenso dispiacere da parte della moglie che lo lascerà pochi mesi dopo l'operazione.

I medici di Malattie imbarazzanti questa settimana andranno in giro con il loro camion su viale Palmiro Togliatti a Roma intervistando le trans che lavorano di notte. Vedremo come si usa correttamente un preservativo e come prevenire le emorroidi grazie all'utilizzo di apposito olio. Il dottor Christian Jessen farà da cavia per voi prendendolo nel culo mentre succhia un cazzo con protezione al sapore di fragola. “Vedete? Lo sperma è rimasto intrappolato all'interno del serbatoio” dirà il dottore sottotitolato.

Nicole è una donna che mangia tantissimo cibo spazzatura ma non riesce mai a mettere peso. In realtà deve solo imparare a fare la differenziata. Ci riuscirà grazie a Tonino, lo spazzino di Torino. 

In collegamento Skype vedremo poi i casi di Patrick e Robert, due gemelli di dodici e sedici anni che neanche si conoscono e vivono in case differenti da oltre vent'anni. I nostri medici gli daranno una pomata tipo Vixinex che non serve a niente.

La puntata si chiude con il singolare caso di Tomas, un uomo di 36 anni del Colorado del sud che è nato maschio. Questa situazione come sappiamo procura grande imbarazzo a lui e a chi gli sta attorno, oltre che pericolosità per il vivere civile. Tomas per fortuna verrà guarito grazie ad un semplice cambio di sesso e si farà chiamare Samantha.

sabato 9 gennaio 2016

UN POSTO AL SOLE - Trame dall'11 al 15 gennaio














Raffaele è ormai rassegnato a sospendere le lezioni di cucina, ma l'arrivo di Antonino Cannavacciulo nel locale gli farà cambiare idea.

Sandro fa il suo ritorno a Napoli con un mulo a batterie ricaricabili diciottodieci. 

Guido mette a punto un piano per vendicarsi di Mariella, ma l'esplosivo era scaduto da anni e quindi niente, solo un po' di fumo e una botta piccola, tipo minicicciolo. 

Marina è combattuta tra Roberto e Giancarlo. Nel dubbio se li chiava tutti e due, e vince. 

Sandro è convinto che il padre sia innocente e si mette d'accordo con Filippo per cercare di aiutarlo. Ma Filippo rifiuta il suo aiuto e dice che non ne ha bisogno e che forse dovrebbe dare il suo aiuto al padre. Allora i due si uniscono e decidono di aiutare il padre di Filippo regalandogli un abbonamento a Mediaset Premium.

Giulia si cimenta nella preparazione di una cena per dimostrare i suoi progressi ai fornelli ma avendo per sbaglio bruciato tutto rimedia con del cibo giapponese che spaccia per suo. Dopo cena gli invitati muoiono di dissenteria e lei da la colpa ai giapponesi e al sushi. La polizia si reca al ristorante per arrestare gli occhi a mandorla ma i nipponici per orgoglio fanno haraiki. 

Norman è convinto di avere perso l'opportunità di essere assunto come facchino, ma Sebastian e Nils lo esortano a non perdere le speranze e per fargli tornare il sorriso gli fanno la battuta su Dj Francesco che a inizio carriera era un facchinetto. 

Natascha confessa a Sebastian di essere innamorata di Michael; Giulia sente la conversazione e capisce di trovarsi in "Tempesta d'amore". 

Sam attira Natascha nella sua stanza e poi le fa perdere i sensi versandole delle gocce di acqua naturale nella bottiglia di champagne che le spaccherà in testa. 

Natascha si trova legata al letto, con accanto Sam che fuma una sigaretta chiedendo: "Ti è piaciuto?". E poi si sfila il collo della bottiglia dal culo. 

Il subdolo piano di Beatrice sta andando come previsto grazie ad Amazon Prime che garantisce la consegna in un giorno.

Andrè chiede a Sebastian di dargli una dimostrazione di quello che si può fare con l'ipnosi, e allora lui le trasforma la voce in quella di Renato Pozzetto. Poi Andrè si sveglia e Sebastian non riesce più a farle tornare la voce normale. "E ma cosa faccio adesso? Oddio mi scappa la cacca" dice Andrè con la sua nuova voce. 

Beatrice offre a Werner il suo aiuto nella gestione del patrimonio di Luisa. Werner le consiglia di puntare tutto sul rosso. Esce nero. Beatrice perde tutto il patrimonio in circa venti secondi.