sabato 9 settembre 2017

Recensione del film “Dunkirk” di Christopher Nolan (cioè non la recensione, il film è di Christopher Nolan)




Mr. Nice
Pusher
Blek Jeck
Belluscone
Ti amo in tutte le lingue del mondo
Un lupo mannaro americano a londra
Poltergeist
La nona porta
Gallo cedrone
Omen il presagio
13 assassini
The guardian
Franklyn
Zucchero, miele e peperoncino
The cell
Oculus
In darkness
Sexy beats
The woman
Boxtrolls (le scatole magiche)
We are what we are
Ed wood
I puffi in 3d
Millions
L'ultimo imperatore in 3d
ff.ss” cioe: che mi hai portato a fare sopra a …
Il club dei 39
Siamo uomini o caporali
Carrie – lo sguardo di satana
Willard
Seven swords
A liar's autobiography
Scream 4
Sin city 2
Libera uscita
Humandroid chappie
Leoni per agnelli
Ma che colpa abbiamo noi
Vallanzasca
Scemo e + scemo 2
Il curioso caso di benjamin button
Colpo di fulmine (i love you phillip morris)
Birdman
Sottosopra
I racconti di canterbury
Anche libero va bene
Il mio migliore incubo
Running
Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi
Mission:impossible – protocollo fantasma
La kryptonite nella borsa
La zona
La fisica dell'acqua
Planet 51
The orphanage
Paura
Crocevia della morte
Il piccolo nicolas e i suoi genitori
Society the horror
La spina del diavolo
Alice
Belli si nasce
La dolce vita
Videoblog di un vampiro
Piovono polpette 2
Sedotta e abbandonat
New york new york
Natale col boss
Il figlio di babbo natale
Le avventure di tin tin
Titeuf
The spirit
Il racconto dei racconti
Nightmare 4
Non e' un paese per vecchi
American pie: ancora insieme
Dead end
Il cacciatore di zombie
La mia mamma suona il rock
Una pallottola spuntata 2½
Hellraiser
Bobby g
Visions
La rosa purpurea del cairo
Buried
La fine e' il mio inizio
Il sipario strappato
Il vizietto
La madre
The producers
12 anni schiavo
In memoria di me
Soul kitchen
Party girl
Blue jasmine
The hateful eight
Genesis
Il divo
Revenant
Troppo amici
Festa di laurea
Il papa' di giovanna
Pixels
La notte del giudizio
The darwin awards
Rango
Essere o non essere
The social network
127 ore
Amadeus
The woodsman
Cenci in cina
Tre passi nel delirio
Delitto al ristorante cinese
Brood, covata malefica
Il dittatore dello stato libero di bananas
Mongol
Il professore matto
Dellamorte dellamore
Hitch, lui si' che capisce le donne
Ubriaco d'amore
Inception
The visit
L'ultima casa a sinistra
Galline in fuga
Carnage
Italiano medio
Un eroe borghese
Il ponte delle spie
Four brothers
Calvaire
Megamind



Ecco, questi sono solo alcuni film nettamente migliori di Dunkirk di Christopher Nolan. 
Fate voi.


venerdì 8 settembre 2017

Moda estate 2017 – Lo stupro è cool



Violenza contro i bambini
Si tratta di quando un adulto prende un bambino e con la scusa di fargli assaggiare un gelato al pistacchio gli fa assaggiare un gelato al pistacchio dopo che ha intinto la cappella nel barattolino Sammontana. Il bambino non capisce e non si rende conto di nulla, per lui è solo un cono con due palle pelose sotto, anche se da quel giorno la parola pistacchio gli farà annebbiare il cervello, sempre da quel giorno cagherà sangue giallo e vomiterà regolarmente ogni mattina, il tutto mentre l’adulto al massimo si fustigherà scopandosi la moglie a casa che non ha mai amato e vedendosi poi un film su RaiDue abbracciato alla propria figlioletta di otto anni che indossa un toppino bianco.

Violenza contro le donne

La donna abusata sessualmente (o carnalmente) è sempre corresponsabile dell’atto di violenza. In una società repressa come la nostra se una bella ragazza indossa la gonna, gli occhiali e il cappellino di paglia è colpevole dell’aver istigato l’uomo (molte volte straniero, di color marroncino e che profuma anche un po’ di cipolla).

Solitamente gli aggressori sono più di due perché così si fanno coraggio tra loro e si dicono le cose tipo: “Dai, comincia tu”, “No, dai tu”, “Ma ci mancherebbe, guarda che poi ci sviene”, “Eh lo so non dovevo infilarle il cacciavite nel polpaccio”, “Io non sono un necrofilo”, “Ma ci mancherebbe, lo so ti conosco, non sei un pervertito”. Da soli non c’è sfizio a violentare qualcuna, anche se con gli smartphone ormai basta fare una ripresa e si ha l’illusione di essere in compagnia.

La donna che subisce violenza sessuale, come dicono alcuni esperti su giornali, all’inizio soffrono fortemente ma è solo un dolore illusorio che terminerà dopo pochi decenni nei casi più fortunati. Ma cosa sono dieci anni in confronto all’eternità? Così è scritto sulla Bibbia da qualche parte nella quarta di copertina sotto la foto dell’autore.

La donna che subisce violenza e si ritrova con un coltello sul collo mentre da dietro gli infilano un pene duro nell’orifizio anale (uno se le va bene), da quel giorno potrà dire basta alla stitichezza e ai reumatismi. Questo è solo uno dei numerosi vantaggi dello stupro, oltre a quello dell’aver provato qualcosa da poter raccontare ai nipotini prima di dormire.

Violenza contro gli uomini
Nessun caso denunciato, a parte Jonny Dorelli in “Dio li fa e poi li accoppia” ma quella è fiction e a noi la fiction non ci piace.

La violenza domestica
Fino ad ora si è parlato dello stupro fuori casa ma non dimentichiamoci della violenza domestica. La violenza domestica è quando un padrone di casa non è soddisfatto del lavoro svolto dalla propria governante e allora invece di licenziarla si fa trovare in camera con i pantaloni calati e una fiocina carica rivolta verso di lei imponendole di fargli un rapporto orale senza nemmeno essersi fatto una doccia. E questo è insopportabile per ogni donna che si rispetti.

Rimedi contro lo stupro
Denuncia? Analisi? No.
Contro lo stupro l’unico rimedio è assecondare l’uomo, dirgli che ti piace e poi sussurrare: “Fammelo succhiare, ho voglia del tuo cazzo, ho voglia che mi sborri in bocca, ti prego”. L’uomo a quel punto prenderà la tua testa e tu potrai staccare a morsi il cazzo del tuo amico stupratore.
E’ l’unica. Non ci sono alternative, magari s’incazzerà e vi picchierà ancora di più, ma...
1) Se ti picchia non è nulla in confronto a tutto quello che ti ha fatto prima.
2) Se l’hai fatto incazzare magari vuol dire che hai proprio colto nel segno. Complimenti!
3) Da quel giorno ogni volta che piscerà con il catetere attaccato alla vita si ricorderà di te e sarai sempre nel suo cuore.
4) Se anche dovesse finire male, ma vuoi mettere la soddisfazione di aver estirpato un cancro dal pianeta terra!

Sono già nati corsi di autodifesa per staccare il pene di un uomo in tre morsi ben assestati e al punto giusto. Inutile sprecare energie e colpire in punti che non rendono l’effetto desiderato! Tre morsi decisi e il tuo stupratore dalle palle mosce si ritroverà esanime in meno di sei secondi così da non potersi difendere. Poi vabbè, in caso ti prendano da dietro la prossima volta pensaci due volte prima di vestirti da donna.

Conclusione e dati
Sono circa 2900 i casi di denuncia nei primi nove mesi del 2017 e se arriviamo a 5000 le persone lese avranno come rimborso un biglietto Frecciarossa di Trenitalia. Mi sembra una cosa buona. Diamoci sotto!



lunedì 6 marzo 2017

Metodo infallibile per vincere al Totocalcio senza spendere un euro



Metodo infallibile per vincere al Totocalcio senza spendere un solo euro. Inoltre guadagnerete di più di chi ha vinto davvero al Totocalcio. Non ci credete? Guardate questo simpaticissimo tutorial e capirete anche voi come vincere e guadagnare soldi in poco tempo e a costo zero!
.

sabato 4 febbraio 2017

10 CONSIGLI PER CHI DEVE ANDARE IN VACANZA A MAGGIO




L'estate sta per arrivare e chi di voi non è disocuppato o raggiunge almeno i quattromila euro annui di stipendio dai vari lavoretti che fa può meritarsi una sognata vacanza in giro per il mondo nel mese di maggio (già a giugno i prezzi si alzano e vi attaccate). Ecco alcune regole basilari per prepararvi al meglio per la vostra vacanza.

  • Prenotate il viaggio già sei/sette mesi prima così da poter pagare il viaggio andata/ritorno sui 10/15 euro compreso pranzo e visita guidata nella cabina di pilotaggio. Se poi durante questi mesi scoprirete di avere due mesi di vita avrete perso quindici euro, ma a quel punto il denaro non avrà più valore per voi.
  • Per un'ottima vacanza nel mese di maggio, dovrete partire dal primo maggio al 31 maggio. Non prima né dopo, sarebbe inutile.
  • Una volta arrivati a destinazione, per sicurezza, non sfoggiate la vostra bella collanina d'oro con il crocifisso, o con la maglietta di Buddha o il simbolo dell'Om induista... le guide turistiche consigliano di camminare per strada con una piccola bandierina bianca in segno di pace e arresa. Anche quella da aperitivo con lo stuzzicandenti va bene. Nessuno potrà bombardarvi.
  • Evitate di ostentare il vostro essere italiani. Ricordatevi sempre che noi siamo gli sfigati del mondo occidentale.
  • Ci sono alcuni paesi in cui gli italiani sono ben visti. In Marocco, Albania e in qualche zona della Puglia.
  • Vai nei bar per turisti, fingiti un turista e fai amicizia, conosci ragazzi e ragazze. Stupisciti nello scoprire che anche loro sono italiani e vivono nel palazzo di fronte al tuo.
  • Se avete dei bambini piccoli lasciateli a casa in balia del destino dicendo loro che è ora di diventare adulti. Lasciate dieci euro sul tavolo per mangiare e una Coca Cola Zero.
  • La sera, prima di addormentarvi, provate cose nuove, tipo pagare per fare sesso con un maggiorenne... o leggere un libro.
  • Approfitta dei giorni di vacanza per entrare in una chiesa e confessare i tuoi peccati.
  • Utilizza il cellulare nei limiti, magari per fare foto ai piatti che ordini al ristorante o per immortalare i monumenti che vedi. Assolutamente non utilizzare il cellulare se fai una vacanza alcolica. Potresti ritrovarti su youporn nella sezione Interracial.

    Per concludere: Per godersi le vacanze bisogna fare una selezione molta attenta dei compagni di viaggio. Scartiamo le persone noiose, senza spirito d'iniziativa, pigre. Scegliamo quelle che hanno i nostri stessi interessi. Bene, ora tu e il tuo gatto siete pronti per partire! Buon viaggio a tutti e due!